Blog: http://cicerorassegnastampa.ilcannocchiale.it

GENETICA: 20 ANNI FA BREVETTATO PRIMO TOPO TRANSGENICO

 

(ANSA) - 2008-04-13 13:17

ROMA - Venti anni fa, il 12 aprile 1988, negli Stati Uniti veniva concesso il primo brevetto per un topo geneticamente modificato, il primo per una forma di vita complessa. Nel Dna dell'animale, chiamato comunemente 'oncotopo', erano stati inseriti i geni del tumore al seno, fornendo così un modello per lo studio della malattia. Il brevetto, riporta il New York Times dell'epoca, che definì l'evento 'storico', fu concesso a Philip Leder, un genetista dell'Harvard Medical School e Timothy A. Stewart che aveva fondato l'azienda privata Genentech Inc a San Francisco.

I due scienziati avevano isolato il gene causa del tumore in molti mammiferi compreso l'uomo, li avevano iniettati in embrioni di topo sviluppando una prole di cavie geneticamente alterate. Il lavoro sugli 'Oncomouse' era stato iniziato ad Harvard da Mario Capecchi, lo scienziato di origine italiana premio Nobel per la medicina nel 2007, che all'epoca del brevetto era già però all'università dello Utah. Oggi esistono modelli animali di moltissime malattie, ottenuti grazie alla stessa tecnica. La notizia della concessione del brevetto suscitò anche vaste polemiche, in una parte del Congresso americano e dell'opinione pubblica, che sosteneva che questo tipo di ricerca fosse eticamente inaccettabile.



Vent'anni fa ad un uomo americano (o ad un ente, poco cambia) venne riconosciuto il diritto esclusivo di creare un essere vivente, oltretutto malato.
Se domani nascesse in natura un topo malato di tumore al seno citerebbero Dio davanti ad un giudice per farsi pagare le Royalties ?
Alessandro Rossi





Pubblicato il 14/4/2008 alle 13.10 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web